+39 0823 96 57 17 Dove Siamo | Contatti

Progetti

Carosello Napoletano

Carosello Napoletano: è questo il titolo del recital interpretato dagli alunni dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia il 21 di marzo u.s. Strepitosi i bambini calati in ruoli ispirati alla leggenda di Cimone e della sirena Phartenope, alla Regina Margherita e Re Umberto di Savoia per la nascita della omonima e famosa pizza, a don Raffaele e donna Rosa titolari della pizzeria (poi divenuta famosa come pizzeria Brandi) che a fine Ottocento inventarono la pizza più famosa al mondo. Leggende, miti, tradizioni e riti che partendo da Napoli hanno preso piede anche nei territori limitrofi fino a renderci tutti parte della cultura partenopea. Il recital ha rappresentato la sintesi di un percorso didattico che terminerà nel mese di maggio e che, in un viaggio immaginario, ha particolarmente interessato i bambini e le bambine: la storia di Pulcinella, la tradizione del caffè, la conoscenza di musiche e canzoni tipiche della cultura napoletana, nella sua forma artistica più alta, sino alla storia del simbolo della squadra di calcio del Napoli ovvero “O ciuccio e Fichella”, ma anche la leggenda dell’amore sfortunato di Posillipo per Nisida, sono solo alcuni degli argomenti scoperti e studiati dagli alunni. In questi ultimi anni ci si è immersi nel concetto di Comunità Europea, con il progetto didattico “Carosello napoletano” si vuole promuovere il senso di appartenenza alla cultura partenopea, cogliendo nella diversità e nella ricchezza di miti e leggende un’occasione di arricchimento reciproco. Non poteva mancare, in questo percorso la valorizzazione della teatralità quale veicolo immediato, spontaneo e divertente per diffondere valori culturali preziosi: miti, poesie, canti e balli. Tutti gli alunni, nessuno escluso, impegnati nelle scene di “Cimone e Phartenope”, “O surdat nammurat”, “Caffè Gambrinus”, “La nascita della pizza”, “Pulcinella”, nonché le bambine impegnate nella coreografia sulle note della canzone “Persona persona”, tratta dal famoso musical Scugnizzi, hanno stupito ed emozionato, fino alla commozione, tutti: genitori ed insegnanti. “Non è stata una recita ma un vero spettacolo teatrale” questo il commento di alcuni genitori. Da parte nostra non possiamo non ringraziare, per lo speciale ed appassionato impegno anche economico, i genitori dei nostri alunni. Ancora una volta la proficua collaborazione scuola – famiglia, nel rispetto dei ruoli e della fiducia reciproca, ha reso possibile la riuscita della manifestazione scolastica. Ringraziamo i colleghi del supporto tecnico Prof. Angelo Veltre e prof. Simon Pietro Russo, la F. S. ins. Giuseppina Cioppa, le colleghe della scuola dell’infanzia per l’amorevole e sensibile contributo nell’allestimento delle scenografie e nell’assistenza ai piccoli attori e da ultimo, non certo per minore importanza, le collaboratrici scolastiche che hanno sostenuto con particolare entusiasmo e divertimento gli alunni fin dalle prove; Sandra, Giovanna e Mimma.

Insegnante Catia Tartaglione


Torna all'inizio